SELF COACHING: UNO STRUMENTO DI AUTO AIUTO

SELF COACHING: UNO STRUMENTO DI AUTO AIUTO

Essere coach prima di tutto di sé stessi è ancora più importante che esserlo di altri: lo insegna Giuditta Tanzarella, che grazie ai corsi di coaching che tiene presso VareseCorsi (ogni anno oltre 10 diversi corsi di coaching e self improvement a Varese) offre la possibilità ai praticanti di risvegliare i lati inespressi di sé e a massimizzare il proprio potenziale. Non si tratta né di psicologia o psicoterapia, né di mindfulness e meditazione: il coaching, tramite la guida di una figura professionale, coltiva la consapevolezza di sé stessi (awareness), presentando e sviluppando modalità di riflessione orientate sul futuro, sempre in vista degli obiettivi che ciascuno si prefigge di raggiungere.

«La leadership personale che il coaching costruisce e sviluppa – spiega la signora Tanzarella – consente di focalizzarci sul presente in vista del futuro; troppe volte rimaniamo ancorati al passato, in situazioni di blocco dal quale non vediamo una via d’uscita. Un corso di coaching aiuta a spostare il focus dal problema alla soluzione, guidando l’individuo nell’individuare le sue priorità, il suo potenziale di self-improvement, per trasformare la latenza in azione. Agisce sulla motivazione, adottando dunque un approccio positivo e creativo, che non rimane chiuso nella sfera astratta del pensiero, ma si realizza (e realizza) in un’azione concreta. “Allineare l’essere al fare”: questo lo scopo ultimo del coaching, i cui strumenti d’intervento sono le “domande attive” (“dove mi trovo oggi?”). È un focalizzarsi sul presente senza rimanere bloccati al passato».

Dato il lavoro su di sé che seguire un corso di coaching comporta, è ovviamente fondamentale che ci siano le condizioni e l’ambiente giusti: per questo motivo la signora Tanzarella pone come limite massimo di partecipanti quindici persone. «L’interazione e l’ascolto attivo sono parte chiave del coaching; anche se questi sono corsi di gruppo e non lezioni individuali, è importante non smarrire l’unicità della persona. Per fortuna finora ho avuto alunni che hanno dimostrato una grande forza di volontà, senza reticenze e con una gran voglia di aprirsi. Ho sempre avuto riscontri positivi, e questo mi dà una grande soddisfazione».

IL SELF COACHING: UNO STRUMENTO DI AUTO –AIUTO

Finalità del corso : offrire ai partecipanti tecniche e metodi per attivare la propria efficacia in termini di leadership.

Il coaching è un metodo che permette all’uomo di raggiungere ,attraverso un preciso piano di azione i suoi risultati più significativi; è uno strumento che agisce in modo decisivo sulla consapevolezza delle persone affiche’ possano individuare le aree su cui dover lavorare i per raggiungere uno stato di vita migliorativo, attraverso delle tecniche che acquisiranno durante le lezioni. Il corso si sviluppa attraverso l’approfondimento di specifiche fasi: -nella prima fase viene spiegato e approfondito il significato più autentico del termine coaching: che cosa è, le origini, le aree di applicazione, le condizioni necessarie affinchè sia efficace e utile, i benefici che offre in termini di empowerement personale. -nella seconda fase vengono trasmessi i principi del coaching .
Verranno approfonditi i concetti chiave: “Obiettivo” ,“Focus”, “analisi” , “possibilities”,”action plan” “feedback”, “ascolto attivo” e “assenza di giudizio”. Questi sono elementi fondanti nel processo di coaching e l’approfondimento di tali aree offrirà le basi per interiorizzare e mettere in pratica il processo stesso su di se’. -la terza fase sarà destinata a esercitazioni pratiche in aula, che si affiancheranno costantemente ai processi di apprendimento e interiorizzazione delle varie tematiche affrontate: attraverso l’utilizzo di strumenti di coaching e prove pratiche ,infatti, i partecipanti si confronteranno con i principi di coaching acquisiti allineandoli alla loro condizione di vita e ai risultati che intendono perseguire.

Questa tipologia di corso fornisce nuove chiavi di lettura della propria realtà : genera nuove consapevolezze nell’individuo, gli offrirà strumenti per superare resistenze limitanti, attiverà il pensiero laterale attraverso le tecniche acquisite, permetterà al partecipante di focalizzare gli obiettivi che vuole perseguire fornendogli dei metodi pratici per raggiungerli. In tale ottica, i benefici che il corso apporterà sono da evidenziare in una profonda crescita individuale e In termini di leadership interpersonale.

Organizzatore:Il Cavedio Società Cooperativa

Sede del corso: Sede Varesecorsi – Piazza Motta 4 – Varese (Varese)
Orari: Lunedì 19,00-21,00;
Conduttore: GIUDITTA TANZARELLA
Guarda i dettagli e iscriviti online su www.portalecorsi.com


COME GESTIRE IL CAMBIAMENTO

COME GESTIRE IL CAMBIAMENTO

Ritrovare equilibrio e mantenere il “proprio centro” nelle fasi di transizione è l’elemento differenziante per ogni percorso di cambiamento o ridefinizione del proprio sé.
Il corso offre strumenti pragmatici e approfondimenti teorici per superare al meglio la fase di trasformazione.
Il corso ambisce a fornire contributi funzionali in fasi di trasformazione o cambiamento.
Offrirà spunti e approfondimenti utili a focalizzare la propria condizione attuale, l’ascolto attivo del proprio sé agevolando processi di allineamento tra ciò che si si è e ciò che si vuole : in tal senso fornirà strumenti propri del coaching al fine di aumentare la propria consapevolezza, elemento indispensabile per superare positivamente fasi di transizione.
Offrirà strumenti propri del metodo del coaching funzionali a passare “dal problema alla soluzione”, dal senso di inefficacia a quello di efficacia, dal subire passivamente gli eventi ad attivare processi di risposta proattiva.
Il corso prevederà esercitazioni pratiche in aula destinate a generare nuove consapevolezze e destinate a fare il focus sulla propria volontà e condizione ,cosi’ da accompagnare il fruitore, durante tutta la durata del corso, verso un percorso di evoluzione personale orientata all’ascolto attivo di sé stesso.
QUALI SONO I PREREQUISITI PER PARTECIPARE?
La volontà di sperimentarsi attivamente anche in esercizi di laboratorio che si effettueranno in aula; tali esercitazioni -talvolta individuali,talvolta in gruppo- ambiscono a generare momenti di riflessione condivisa e volta ad una maggior consapevolezza delle proprie potenzialit
Cosa è il coaching e cosa non è?
Il coaching e’ una metodologia volta al potenziamento dell’individuo che si esprime attraverso dei precisi action plan che il coachee mette in atto durante il suo percorso di coaching finalizzati al raggiungimento di obiettivi specifici.
Il nostro corso non coincide con un processo di coaching individuale ma ambisce a trarre input e strumenti propri di tale metodologia affinché’ il partecipante possa sperimentarsi attivamente attraverso delle esercitazioni e attraverso i contenuti affrontati nel corso ,per superare al meglio la sua fase di transizione.
L’approccio del coaching non è’ da confondere con la psicoterapia ne’ con altre discipline psicologiche in quanto basa la sua espressione su tale metodologia specifica che si orienta sul futuro e si sviluppa per obiettivi .
In tal senso, il corso approfondisce tecniche e strumenti propri del metodo per facilitare la focalizzazione della propria fase di cambiamento e agirla.

Organizzatore:Il Cavedio Società Cooperativa

Sede del corso: Sede Varesecorsi – Piazza Motta 4 – Varese (Varese)
Orari: Sabato 10,00-12,00;
Conduttore: GIUDITTA TANZARELLA
Guarda i dettagli e iscriviti online su www.portalecorsi.com